Il nostro gruppo

Quando è nata “C'est l'Afrique”?

Nel 1999 quando un gruppo di motociclisti ha fatto la prima consegna di materiale didattico in una scuola in Tunisia, siamo poi diventati o.n.l.u.s nel 2009.

Perchè “C'est l'Afrique”?

Perchè era la panacea di tutti i disguidi e mali che si verificavano,
l'albergo non c'è più...“C'est l'Afrique”
la moto è rotta mancano i pezzi...“C'est l'Afrique”
manca il visto d'ingresso...“C'est l'Afrique”
la pista è impraticabile...“C'est l'Afrique”
alla vostra immaginazione il resto...
E così abbiamo deciso che “C'est l'Afrique” sarà aiuti, lavoro, iniziative solidali e di sostegno, realizzazioni, progetti per un'Africa degli Africani.

Chi siamo?


Bruno Bertazzi

Monza - Italia.




Maurizio Carlo Besana

Monza - Italia.




Stefano Sassoli

Milano - Italia.




Paolo Parma

Monza - Italia.




Alvaro Porta

Monza - Italia.




Giovanni Pirola

Architetto (libero professionista), motociclista (endurista - moto club Bellagio), Monza - Italia.
L'uomo è dov'è il suo cuore, non il suo corpo (Gandhi)
Grazie a Fiorenzo Lo Giusto per avermi trasmesso, quale portatore sano, il Mal d'Africa.


Fabio Ferranti

Monza - Italia.




Roberto Bellini

Monza - Italia.




FRANCO MACCHI

Monza - Italia.





Partenza per il Burkina Faso

Febbraio 2014
Questo viaggio ci vedra' impegnati per la realizzazione di:

un mulino per la macina del miglio a Toeghin, piccolo villaggio nel comprensorio di Komsilga, e inoltre nella distribuzione di abbigliamento agli abitanti del villaggio;

continueremo con la donazione di macchine da cucire e di bicilette per la scuola di formazione professionale dei Padri Camilliani a Ouagadougou oltre alla distribuzione di materiale sanitario al loro ospedale;

concluderemo le opere di elettrificazione del presidio medico di Bassemyam:
e continueremo la consegna di materiale didattico alla scuola di Bassemyam.

L'Amico FRANCO

Un giorno speciale

Oggi giornata speciale per noi di “C'est l'Afrique” chiamata anche il giorno del ricordo in memoria del nostro amico Franco. Questa mattina abbiamo affisso una targa in Sua memoria al mulino di Biassymyan